La Pasqua nelle nostre tavole
Capretto arrosto con fagioli di pigna

Ingredienti

  • 1 capretto
  • 250 g fagioli di pigna secchi ( leggi sotto)
  • 1 cipolla bianca
  • 3 chiodi di garofano
  • 1 foglia di lauro
  • 1 mazzetto di timo
  • 1 testa d’aglio rosso
  • 30 g d’olio extravergine d’oliva
  • q.b. di sale e pepe nero
  • vino bianco 1 bicchiere
  • 2 lt brodo vegetale


Preparazione
  • Mettere a bagno i fagioli in abbondante acqua fredda la sera precedente
  • Cambiare l’acqua
  • Cuocere con cipolla chiodata e pochissimo sale
  • Tagliare la testa d’aglio a metà
  • Salare e pepare il capretto
  • Strofinare energicamente l’aglio sul capretto
  • Ungere con olio extravergine d’oliva
  • Cuocere in forno con rametti di timo a 140°C per circa 90-120 minuti.
  • Bagnare ogni tanto con vino bianco e continuare con il brodo.
  • E’ importante non superare questa temperatura per avere una buona consistenza ed un’ottima succulenza nelle carni. La pelle dovrà essere croccante e dorata.


Finitura e presentazione

Disporre in piatti individuali il capretto

Accompagnare con i fagioli lessati conditi con un filo di olio extravergine d’oliva.
Il "Fagiolo bianco di Pigna" è presente sui territori di Pigna, Buggio e Castelvittorioda oltre 300 anni. Gli abitanti di tali comuni conobbero il fagiolo all'inizio del '600grazie all'intensa attività commerciale delle città costiere della Riviera, dove approdavano le navi spagnole cariche di cibi del Nuovo Mondo.

Iscriviti alla Newsletter di In-Presa!

Se vuoi saperne di più sulle nostre attività, resta in contatto